Home | Vacanze in Sardegna | Santu Lussurgiu e Dintorni | Info & Prenotazioni | Facebook

Visita le nostre case in Sardegna ->
Casa dei due Archi | Casa del Prete


 
 




Panorama SAntu Lussurgiu
Via Pietro Paolo Carta con passaggio di cavalli e cavalieri


CAPITOLI:

L’arrivo]
1° giorno Alghero-Capo Caccia]
2° giorno Marceddì-Piscinas-Oristano]
3° giorno Fonni-Bruncu Spina]
4° giorno Penisola del Sinis]
5° giorno Penisola del Sinis]
6° giorno Lago Cedrino-Oliena]
7° giorno Ozieri-Golfo Aranci-Roma]




Casa della Roccia - Chicandrural.com
SARDEGNA MARE-MOTO
(2-9 settembre 2007)
Daniela Silvia Pace & Giancarlo Giacomini


L’arrivo

Due borse laterali, una piccola sacca da serbatoio e uno zaino in mezzo pieno di pinne, maschere, mutini, asciugamani, libri e guide: questo il nostro bagaglio del 2 settembre, quando ci siamo imbarcati a Fiumicino (Roma) sulla nave veloce per Golfo Aranci (Sassari).

Quattro ore di traversata e a ora di pranzo eravamo già arrivati. Entrando nel golfo notiamo subito la presenza degli impianti di allevamento ittico (spigole e orate). Con il teleobiettivo cerchiamo di vedere se ci sono delfini in prossimità delle gabbie, ma non siamo fortunati.

Sbarchiamo in mezzo ad una grande confusione di macchine e persone, con un sole caldissimo e un’aria bollente. Ci dirigiamo subito verso Olbia per prendere la strada statale 131 (direzione Nuoro) che ci avrebbe portato, dopo un paio d’ore, all’uscita di Abbasanta. Qui troviamo l’indicazione per Santu Lussurgiu, il paese con il nome pieno di “u” che non poteva che trovarsi in Sardegna.

Arriviamo intorno alle quattro del pomeriggio e dopo aver chiesto informazioni sulla “Casa Pinniscu” (questo il soprannome locale della CASE NELLA ROCCIA) finalmente arriviamo al numero 24 di via P.P. Carta. Qui Giovanna, la responsabile delle case di chic & rural ci stava aspettando per salutarci e per darci tutte le istruzioni per la gestione della casa.

Rimaniamo immediatamente incantati dalla bellezza del posto: è perfettamente conservato l’impianto antico dell’abitazione, i materiali naturali come la pietra e il legno sono sapientemente dosati sia all’interno che all’esterno della casa, i colori delle pareti richiamano gli elementi cromatici del nostro Mediterraneo.

Ci sentiamo a casa, avvolti dai toni e profumi di un’isola per noi così poco conosciuta. Il nostro primo giorno termina con una squisita cenetta al ristorante Sas Benas, dove apprezziamo davvero quanto consigliato da chic & rural, e con un bicchierino di filuferru gustato su una sdraio, nel piccolo cortile, guardando il cielo stellatissimo di una notte di settembre.

continua>>



[visita la Casa della Roccia a Santu Lussurgiu]


 
 
 
©2007 Chicandrural.com - Tutti i diritti riservati - Papillon srl Viale Franchini, 24 16167 Genova
Cap. Soc. 90000,00€ i.v. Rea di Genova 374581 Reg. Imp. Genova 36591/1998 - C.F./P.I. 03730580101
info@chicandrural.com

Cookie Policy